<

Salotto del Brachettone

Due stupendi cassettoni lombardi stile Luigi XVI, fabbricati da Giuseppe Maggiolini (il più famoso mobiliere del Settecento) con sopra due stipi d’ebano intarsiati in avorio del Seicento.

Raro e pregevole trumeau in radica di noce con filettature in pero ebanizzato e rarissima angoliera, sicuramente della bottega del Maggiolini, entrambi mobili lombardi del Settecento.

Tre splendidi tavolini a mosaico d’alabastro indurito, colorati a bagno, opere uniche ed irripetibili della fabbrica Viti. Alle pareti ritratto dell’imperatore romano Galba della bottega del Tiziano e grande ritratto della contessa Leopoldina Lossetti Mandelli nata Alemagna, di un pittore milanese del XIX secolo, con ai lati due disegni: uno del Cavenaghi entro cornice del Cinquecento, l’altro è una sanguigna del pittore volterrano Daniele Ricciarelli (Volterra 1509-Roma 1566) detto il “Brachettone” perché coprì i nudi di Michelangelo nella Cappella Sistina a Roma.

Alla sinistra del trumeau 4 piccoli dipinti su tavola di scuola fiamminga illustranti la moda europea e le acconciature femminili all’inizio del XVII sec. Il quadro accanto alla finestra rappresenta San Paolo eremita di Salvator Rosa (1615-1673), ed è il bozzetto di una pala d’altare ora al museo di Brera a Milano.

Contattaci






      X

      Prenotazione Visita

      In orario di apertura non occorre prenotare.
      E’ consigliabile sempre la prenotazione per gruppi organizzati e gite scolastiche.

      BIGLIETTO INTERO: 5€

      BIGLIETTO RIDOTTO: 3€

      (per gruppi di minimo 10 persone, studenti universitari, ragazzi da 10 a 18 anni).

      Apertura stagionale 2022 dal 1°aprile al 1°novembre.

      Le aperture invernali straordinarie saranno dal 4 DICEMBRE AL 12 DICEMBRE (COMPRESO) E DAL 27 DICEMBRE AL 9 GENNAIO 2022, CON ORARIO 10,30-17,00.

      Dal 2 novembre il Palazzo rimarrà chiuso.